Ponte – Tutti gli appuntamenti di venerdì 29 giugno – Tempo Libero – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

PONTE SAN PIETRO, FESTA PATRONALE

Festa patronale con messa solenne nella chiesa parrocchiale presieduta da don Giuseppe Turano, parroco di Monte Marenzo. Ore 22 spettacolo pirotecnico. In piazza Libertà e nelle vie collaterali, «Fera de Put» in programma fino a domenica; luna park, bancarelle, negozi aperti.

viaTutti gli appuntamenti di venerdì 29 giugno – Tempo Libero – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Ponte-Finti clienti rapinavano prostitute Incastrati due malviventi – Il Giorno – Bergamo

Bergamo, 28 giugno 2012 – Di certo per ora c’è soltanto un episodio, la rapina compiuta mercoledì 6 giugno, alle 22, in un appartamento di via San Bernardino, a Bergamo, ai danni di una prostituta brasiliana di 32 anni: minacciata con una pistola e costretta a consegnare 400 euro, l’incasso della giornata. Gli autori sono due italiani, un 32enne di Bovisio Masciago (Monza Brianza), con precedenti e un 31enne calabrese residente a Ponte San Pietro: entrambi sono stati denunciati per rapina. Ma gli uomini della Squadra mobile della questura di Bergamo, che indagano sull’episodio del 6 giugno sono convinti che i due siano responsabili di altri colpi simili messi a segno nei confronti di prostitute, soprattutto straniere, che battono in casa. Rapine che le vittime, un po’ per paura e un po’ per evitare guai con le forze dell’ordine, con tutta probabilità hanno evitato di denunciare. Il modus operandi dei malviventi è sempre lo stesso: attraverso siti a luci rosse pubblicate sui giornali, i due contattano telefonicamente le lucciole fissando l’apputamento. A quel punto i due si dividono i compiti: uno si finge cliente, sale nell’appartamento della prostituta, concorda il prezzo della prestazione. E dopo aver consumato estrae la pistola per farsi consegnare il denaro. Intanto il complice attende in auto, pronto a darsi la fuga. Uno scenario, in parte confermato dalla brasiliana che dopo quanto le era accaduto non si è nascosta, ma ha avuto il coraggio di chiamare il 113 e sporgere denuncia che ha fatto scattare le indagini tuttora in corso.

viaFinti clienti rapinavano prostitute Incastrati due malviventi – Il Giorno – Bergamo.

Ponte-Pistola in bocca, via 400 euro Prostituta denuncia rapina in città – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Pistola in bocca, via 400 euro Prostituta denuncia rapina in città – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

 

Grazie alle denuncia fatta dalla prostituta, la polizia ha preso visione dei tabulati telefonici del cellulare della donna è sono così riusciti a risalire all’aggressore: si tratta di un 31enne pregiudicato milanese. Perquisita la sua abitazione, all’uomo è stata trovata una pistola giocattolo e, sempre tramite i tabulati telefonici, è stato rintracciato anche il complice, un pregiudicato di Ponte San Pietro. La coppia potrebbe essere autrice di episodi simili che spesso si verificano a spese delle prostitute che però molto raramente li denunciano.

Ponte – Obiettivo Sul Passato. Cartoline di Ponte San Pietro – www.ceraunavoltapontesanpietro.com

Cartoline di Ponte San Pietro – www.ceraunavoltapontesanpietro.com.

Mostra presso la sala civica di Via Garibaldi a Ponte San Pietro .

Obiettivo Sul Passato.

Si tratta di 44 foto d’epoca di Ponte a cura dell’archivio comunale dell’immagine.
Veramente belle e ben curate nella descrizione.
Fino al 1 luglio.
Orari 10-12 e 16-18. Tutti i giorni. Ingresso gratuito.

Il Blog di Ponte: L’AMMINISTRAZIONE BARALDI COSTRETTA A FARE MARCIA INDIETRO

Il Blog di Ponte: L’AMMINISTRAZIONE BARALDI COSTRETTA A FARE MARCIA INDIETRO.

AREA MERCATO

L’amministrazione leghista del Sindaco Baraldi, dopo essersi inutilmente arrabattata nel disperato tentativo di rappresentare vantaggiosa per la collettività l’incredibile decisione di concedere al Gruppo AGER l’edificazione di nuovi capannoni su un’area agricola di 40.000 mq. sita a Locate e, al contempo, di non ottemperare agli impegni già assunti per la realizzazione della nuova area mercato in via Adda, si è trovata costretta ad un clamoroso, quanto inevitabile, dietrofront.

Nella seduta consiliare del 30 maggio 2012, in fretta e furia, è stata infatti revocata la precedente delibera approvata in data 02 aprile 2012 (con i soli voti della LEGA) che autorizzava la giunta ad operare per il progetto sopracitato.

Ponte San Pietro, investimento “fantasma” e treno fermo per due ore

Il macchinista del treno se l’è trovato davanti all’ultimo, come fosse un fantasma, ed ha subito azionato il freno d’emergenza. Una volta fermato il convoglio, però, quando è sceso non ha trovato nessuna traccia dell’uomo (o della donna) che sarebbe finito (o finita) sotto le rotaie.

Il tutto è avvenuto lunedì mattina, intorno alle 9. Il macchinista del treno proveniente da Paderno e diretto alla stazione di Bergamo ha potuto fare ben poco quando ha visto quella sagoma sui binari: stando alle prime sue ricostruzioni, sembrava una donna e così ha subito azionato il freno d’emergenza.

Convinto di averla investita, quando il treno s’è fermato nei pressi di Ponte San Pietro, è tornato indietro a piedi mentre dava l’allarme. Ma, una volta ripercorso tutto il tratto di massicciata che costeggia la Briantea, non ha trovato nessuna traccia del corpo.

In pochi minuti sul posto sono arrivati vigili del fuoco, polizia locale di Ponte San Pietro e polizia ferroviaria, con le varie squadre che hanno dato il via alle ricerche che hanno tenuto il treno fermo sui binari per più di due ore. Ma anche in questo caso nessuna traccia dell’investito. Sulla motrice del treno, invece, sono stati trovati schizzi di sangue: per questo il locomotore è stato sganciato dal resto del treno e inviato a Milano per ulteriori accertamenti della polizia scientifica che in queste ore sta cercando di stabilire se quelle tracce appartengono ad una persona investita oppure a un animale.

Intanto, il mistero di quello che è già stato ribattezzato “l’investimento fantasma” resta più fitto che mai.

viaPonte San Pietro, investimento “fantasma” e treno fermo per due ore.

Ponte-Camion, strage di multe in 4 mesi A Filago 350 sanzioni su 450 controlli – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Camion, strage di multe in 4 mesi A Filago 350 sanzioni su 450 controlli – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

«Per questa operazione abbiamo avuto il pieno appoggio dall’amministrazione comunale – spiega il comandante Rossi, non nuovo a questo tipo di controlli che ha effettuato anche sul territorio di Pontida in collaborazione con i colleghi di Ponte San Pietro –. Abbiamo studiato un criterio di lavoro per contrastare due gravi problemi che generano insicurezza sulle nostre strade. Il primo è la concorrenza di mercato tra i diversi e innumerevoli autotrasporti di merci, sia nazionali che stranieri, che ha rappresentato per l’Unione europea un problema da affrontare sotto vari aspetti».