Ponte Il rifugio antiaereo recuperato Domenica l’apertura a Ponte S. P. – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Il progetto del recupero del rifugio antiaereo di Ponte, che era tra gli obiettivi dell’amministrazione comunale di Ponte San Pietro, si è concretizzato e domenica, in concomitanza con la ricorrenza del 4 novembre, verrà aperto al pubblico.

«Il rifugio in piazza Libertà – spiegano i curatori dell’Archivio storico dell’immagine della biblioteca di Ponte – è uno dei tanti costruiti durante le Seconda guerra mondiale con lo scopo di dare riparo alla popolazione durante gli attacchi aerei angloamericani. È importante ricordare che Ponte è stato l’unico paese della provincia di Bergamo a subire ingenti danni a causa dei bombardamenti: nel ’44 furono tre e nel ’45 quattro».

«Quello del 20 ottobre del ’44, che colpì l’entrata del rifugio, avvenne alle 13,30: 24 aerei, in quattro stormi di sei ciascuno, bombardarono quasi a tappeto la zona Cooperativa-stazione-ricovero con gravi danni anche alle ville Legler. Il bilancio fu di 15 morti e 49 feriti. Non si sa se tra gli sfollati che si trovavano nel rifugio ci siano stati morti o feriti».

viaIl rifugio antiaereo recuperato Domenica l'apertura a Ponte S. P. – Cronaca – L'Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Annunci

PonteSanPietro/Meteo: le previsioni del ponte.

20121031-091603.jpg

Autunno in gran forma!

Oggi: Cielo coperto con prime piogge possibili dalla tarda mattinata, in intensificazione dal pomeriggio/sera. Quota neve su Orobie inizialmente oltre 1.000mt in aumento verso sera fino verso i 1.600/1.800mt (Attese abbondanti nevicate oltre i 2.000mt di quota).
Giovedì: Tempo in lento miglioramento dalla mattinata con tendenza ad aperture durante il giorno
Venerdì: Tempo bello e soleggiato per tutto il giorno
Sabato/Domenica: Il tempo peggiorerà nuovamente nella giornata di Sabato con prime piogge tra il pomeriggio e la sera, Domenica tempo grigio con piogge e rovesci.

Temperature: Oggi ancora sotto media con massime intorno ai 10° ma poi da domani in generale aumento, più marcato tra sabato e domenica quando avremo temperature più alte di 4-6° rispetto a oggi (il peggioramento del prossimo weekend porterà nevicate solo a quote molto alte).

Prime ipotesi per la prossima settimana: temperature di nuovo in calo da martedì …

Diego Morgandi

Stazione Meteo Mozzo-Borghetto

Centro Meteo Lombardo

Ponte Eliana Como: “Ecco perchè mi hanno rimossa” – Giornale di Bergamo

Eliana Como: “Ecco perchè mi hanno rimossa” – Giornale di Bergamo.

 

Tra pochi giorni, con ottobre, finisce il mio periodo di due mesi di aspettativa non retribuita, a cui se ne aggiungono altri due prima di ferie più o meno forzate. E’ dall’inizio di luglio che non lavoro, da quando sono stata cacciata dalla Fiom di Bergamo, con una lettera del segretario generale a tutte le aziende della mia zona che diceva che lì dentro la Fiom non ero più io e con una mail indirizzata a me in cui mi si scriveva di sgomberare l’ufficio e riconsegnare telefono e macchina entro la fine di quella settimana. Era luglio. Da allora sono passati quattro mesi, credetemi, non facili. Avrei dovuto prendere servizio a Roma a fine agosto, non l’ho fatto chiedendo l’aspettativa non retribuita e continuando a chiedere di tornare al mio posto a Bergamo. Avrei potuto mettermi in malattia, ma non ho voluto. Volevo restare dalla parte della ragione. Ho sperato che in questi due mesi cambiasse qualcosa e che il segretario generale di Bergamo o perlomeno quello nazionale provassero a trovare una soluzione condivisa. Abbiamo denunciato questa epurazione in tutti i modi. Voi delegati in questi mesi avete fatto il possibile affinché io potessi tornare al mio incarico.

PomteSanPietroNews/Meteo: le previsioni di inizio settimana.

Si attenuerà gradualmente l’assaggio invernale giunto sulla nostra regione ieri che ci ha regalando meravigliosi paesaggi Natalizi anche a basse quote… ma decisamente fuori stagione!

Oggi e domani avremo due belle giornate seppur con temperature sotto la media del periodo di almeno 5-7°, domattina le minime saranno prossime allo zero (Stamattina minima +3,2° domani qualcosa in meno)e le massime non supereranno i 10-12°.

Mercoledì è atteso un nuovo peggioramento che porterà piogge al piano e neve in montagna, inizialmente oltre gli 700-900mt ma con quota neve in aumento fino a 1.600/1.800mt in serata. Le temperature in pianura registreranno un sensibile aumento nei valori minimi mentre le massime risulteranno stabili (temperature in aumento in quota con valori in linea con le medie del periodo).
Giovedì tempo ancora abbastanza incerto con qualche pioggia, a seguire dovrebbe esserci un miglioramento ma è meglio riparlarne più avanti

Diego Morgandi

Stazione Meteo Mozzo-Borghetto

Centro Meteo Lombardo

la mail del meteo di PonteSanPietroNews

Ponte Lunedì lo schianto in scooter È morto il pensionato di Ponte – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Non ce l’ha fatta Renato Togni: venerdì, poco prima di mezzogiorno, il cuore del pensionato settantunenne di Ponte San Pietro ha cessato di battere mentre era ricoverato nel reparto di Terapia intensiva degli Ospedali Riuniti di Bergamo, dove era stato trasportato in gravissime condizioni.

La morte del pensionato è sopraggiunta dopo cinque giorni a causa delle gravi ferite riportate nell’incidente che si è verificato a Ponte San Pietro, sull’incrocio tra via XXIV Maggio e via Carducci. Uno schianto a circa duecento metri dalla sua abitazione, che si trova in via Forlanini, davanti al Policlinico San Pietro.

viaLunedì lo schianto in scooter È morto il pensionato di Ponte – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Ponte Lunedì lo schianto a Ponte Pensionato muore quattro giorni dopo Bergamo news

E’ morto nel reparto di terapia intensiva dove era ricoverato da lunedì Renato Togni, pensionato di Ponte San Pietro, vittima di un incidente stradale. Lo schianto è avvenuto intorno a mezzogiorno di lunedì scorso all’incrocio tra via XXIV maggio e via Carducci. L’uomo, in sella al suo scooter 150, si è scontrato contro l’auto guidata da una pensionata 66enne. Fin da subito in gravissime condizioni, è stato trasportato d’urgenza nel reparto di rianimazione dei Riuniti di Bergamo. Ha lottato per quattro giorni contro le gravi derite riportate nell’incidente, ma venerdì il suo cuore ha cessato di battere. Renato Togni viveva con la moglie Lucia e il figlio Riccardo. La salma verrà trasportata sabato mattina a Ponte San Pietro, la data dei funerali non è stata ancora comunicata.

viaLunedì lo schianto a Ponte Pensionato muore quattro giorni dopo.