Ponte Il rifugio antiaereo recuperato Domenica l’apertura a Ponte S. P. – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

Il progetto del recupero del rifugio antiaereo di Ponte, che era tra gli obiettivi dell’amministrazione comunale di Ponte San Pietro, si è concretizzato e domenica, in concomitanza con la ricorrenza del 4 novembre, verrà aperto al pubblico.

«Il rifugio in piazza Libertà – spiegano i curatori dell’Archivio storico dell’immagine della biblioteca di Ponte – è uno dei tanti costruiti durante le Seconda guerra mondiale con lo scopo di dare riparo alla popolazione durante gli attacchi aerei angloamericani. È importante ricordare che Ponte è stato l’unico paese della provincia di Bergamo a subire ingenti danni a causa dei bombardamenti: nel ’44 furono tre e nel ’45 quattro».

«Quello del 20 ottobre del ’44, che colpì l’entrata del rifugio, avvenne alle 13,30: 24 aerei, in quattro stormi di sei ciascuno, bombardarono quasi a tappeto la zona Cooperativa-stazione-ricovero con gravi danni anche alle ville Legler. Il bilancio fu di 15 morti e 49 feriti. Non si sa se tra gli sfollati che si trovavano nel rifugio ci siano stati morti o feriti».

viaIl rifugio antiaereo recuperato Domenica l'apertura a Ponte S. P. – Cronaca – L'Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...