Ponte San Pietro – Crediti fantasma all’Asl, indagati Rossattini e Rocchi – Corriere Bergamo

Che le somme fossero dovute emerge dalle carte dell’inchiesta. Oltre 150 le pagine scritte dai finanzieri: cifre, stralci di bilanci, verbali di delibere, interrogatori del personale dell’Asl che all’epoca ha avuto a che fare con i conti. In particolare vengono annotate le deliberazioni di presa d’atto dei crediti e le transazioni stipulate tra Asl e strutture sanitarie per evitare i contenziosi. Quattro i milioni, euro più euro meno, dovuti dal pubblico: l’Azienda Bolognini di Seriate, gli Ospedali Riuniti di Bergamo e l’Azienda ospedaliera di Treviglio-Caravaggio. Due i milioni dovuti dal privato: la clinica Castelli, le cliniche Gavazzeni, la San Francesco, il Policlinico di Ponte San Pietro, il San Marco di Zingonia, la clinica Beato Palazzolo e la clinica Quarenghi.

viaCrediti fantasma all’Asl, indagati Rossattini e Rocchi – Corriere Bergamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...